Per Wall Street ancora un avvio retromarcia

(Teleborsa) – Avvia la sessione all’insegna della debolezza la borsa di Wall Street  che scambia con un calo dello 0,37% sul Dow Jones; sulla stessa linea, cede alle vendite l’indice S&P-500, che retrocede a 2.177 punti. Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100 (-0,19%); poco sotto la parità lo S&P 100 (-0,29%).

Gli investitori rimangono a guardare ai tassi della Fed. Dopo la spaccatura all’interno del Board della Banca centrale americana, ora si attendono nuovi indizi importante sul costo del questo fine settimana in occasione del summit internazionale di Jackson Hole.

In una giornata scarna di dati macro, in cui l’unico dato rivelato è stato l’indice CFNAI di luglio gli investitori guardano ad alcune notizie corporate. 

A poco meno di un’ora dall’opening bell, il contratto sul Nasdaq segna un -0,15%, così come quello sull’S&P500 che cede lo 0,17%. La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Nike (+0,73%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Exxon Mobil, che ottiene -0,90%.

Pensosa Chevron, con un calo frazionale dello 0,88%.

Tentenna Travelers Company, con un modesto ribasso dello 0,77%.

Discesa modesta per United Technologies, che cede un piccolo -0,72%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Per Wall Street ancora un avvio retromarcia