Per Reno De Medici utile più che triplicato

(Teleborsa) – Corre alla Borsa di Milano il titolo di Reno De Medici. Le azioni mostrano una salita del 3,97%. A dare una spinta i conti al 30 settembre che hanno rivelato utili e ricavi in salita.

I ricavi netti consolidati si attestano a 429,7 milioni di euro rispetto ai 345,9 milioni registrati nel corrispondente periodo dell’esercizio precedente.

L’utile netto consolidato del periodo raggiunge i 12,1 milioni di euro, è quindi più che triplicato rispetto ai 3,5 milioni consuntivati nei primi nove mesi del 2016.

L’indebitamento Finanziario Netto al 30 settembre 2017 è pari a 42 milioni di euro, con una diminuzione di 2,4 milioni di euro rispetto ai 44,4 milioni al 31 dicembre 2016 e di 13,9 milioni di euro se confrontato con il pari periodo dell’anno precedente (30 settembre 2016).

Il Consiglio di Amministrazione, preso atto delle dimissioni dalle cariche di Presidente – non esecutivo – e amministratore comunicate da Robert Hall, ha nominato per cooptazione, fino alla prossima assemblea, Eric Laflamme, conferendo allo stesso la carica di Presidente, senza attribuzione di deleghe individuali di gestione, che restano di titolarità esclusiva dell’Amministratore Delegato Michele Bianchi.

Michele Bianchi, Amministratore Delegato ha commentato: “Sono molto soddisfatto della risposta che la struttura del Gruppo RDM ha dato in questi mesi ai cambiamenti impostati dalla nuova strategia e all’evoluzione culturale verso un approccio One Company”.

Per Reno De Medici utile più che triplicato