Per Azimut raccolta record nel 2017

(Teleborsa) – Il Gruppo Azimut ha registrato nel mese di dicembre 2017 una raccolta netta positiva per 926 milioni di euro, portando così la raccolta netta dell’intero anno a 6,8 miliardi, superando il precedente record del 2015.

Il dato di raccolta ha beneficiato del consolidamento di un ramo d’azienda a Monaco e dell’acquisizione di Henderson Maxwell, l’ultima società di consulenza finanziaria in Australia entrata a far parte di AZ NGA. Al netto del consolidamento delle masse da queste acquisizioni, il Gruppo Azimut ha conseguito nel mese di dicembre una raccolta netta positiva di circa 700 milioni.

Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine dicembre a 50,4 miliardi, di cui 40,2 miliardi fanno riferimento alle masse gestite; è stato quindi raggiunto l’obbiettivo del Business Plan 2015-2019 con due anni di anticipo.

Sergio Albarelli, CEO del Gruppo, ha così commentato il dato: “Grazie ad un dicembre molto dinamico, soprattutto sulla componente gestita, chiudiamo il 2017 con il nuovo record storico di raccolta netta annuale del Gruppo a 6,8 miliardi di euro, migliorando il dato già eccezionale registrato nel 2015. Il rafforzamento del nostro posizionamento all’estero contribuisce in modo strutturale allo sviluppo del Gruppo, che ha chiuso il mese di dicembre con 700 milioni di euro di raccolta organica e ha raggiunto, con due anni di anticipo, l’obiettivo del piano industriale quinquennale che prevedeva di incrementare le masse totali a 50 miliardi di euro entro il 2019.”

A Piazza Affari, Azimut si muove al rialzo e mostra una salita frazionale dello 0,56%.

 

 

Per Azimut raccolta record nel 2017