Per aeroporto “Olbia-Costa Smeralda” buon inizio stagione

(Teleborsa) – La previsione dei 31 mila passeggeri in transito all’aeroporto “Olbia-Costa Smeralda” durante il ponte pasquale 13-18 aprile è già stata raggiunta. La Geasar S.p.A., società di gestione dell’aeroporto della Sardegna nord orientale, ha centrato così l’obiettivo che si era prefissa raggiunto grazie ai 249 voli in programma in questi giorni. Rispetto alla Pasqua dello scorso anno, che ricadeva nel mese di marzo, c’è stata una crescita di oltre 179% (+19.000 passeggeri, non contando ancora tutti i viaggiatori in arrivo e in partenza oggi, giorno di Pasquetta).

L’Aeroporto di Olbia ha già attivi numerosi collegamenti per i principali mercati Europei: Germania, Svizzera, Francia, Inghilterra, Olanda, Austria e Spagna, per un totale di 26 destinazioni internazionali operate da 11 vettori partner (Meridiana, easyJet, Air Berlin, Eurowings, Lufhtansa, Edelweiss, Vueling, Skywork, Transavia, Volotea e Swiss).

In crescita il traffico domestico, grazie soprattutto alla compagnia aerea Meridiana, con sede e base di armamento appunto all’aeroporto Olbia Costa Smeralda, che quest’anno ha attivato a partire dal mese di aprile i collegamenti con Napoli, Milano Malpensa, Verona e Venezia (che si aggiungono a quelli annuali per Bologna, Roma e Milano). Da segnalare l’inaugurazione il 14 aprile del collegamento con Firenze operato dalla compagnia Mistral Air.

Dal 1 gennaio 2017 ad oggi sono transitati presso lo scalo gallurese circa 11.000 passeggeri in più rispetto allo stesso periodo del 2016 (+6,0%) e, per la restante parte della stagione, si prevede un incremento dei posti offerti pari al 10% (circa +300.000 posti) rispetto allo scorso anno. Per l’intera stagione 2017 lo scalo di Olbia offre 93 connessioni verso 18 paesi con oltre 40 compagnie aeree.

“Siamo soddisfatti dell’avvio di questa stagione – ha detto Silvio Pippobello, Amministratore Delegato di Geasar S.p.A. – che si preannuncia, come nelle previsione di inizio anno, molto positiva e in ulteriore crescita rispetto al 2016. Il fatto di maggior rilievo è sicuramente la scelta di numerose compagnie aeree di anticipare le operazioni rispetto al 2016”.

“Ci aspettiamo che l’incremento dell’offerta possa stimolare la propensione al viaggio del nostro bacino di utenza – ha aggiunto l’Ad di Geasar – considerata l’ampia disponibilità di opportunità di viaggio già da aprile, con 12 aerolinee che collegano 7 paesi europei. L’incremento dei flussi di traffico in uscita è importante per giustificare l’attivazione di collegamenti invernali. E’ altrettanto importante continuare a rafforzare la collaborazione con gli altri attori della filiera turistica secondo il modello che, congiuntamente a Federalberghi, Confindustria e Assessorato al Turismo, abbiamo avviato da diverso tempo”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Per aeroporto “Olbia-Costa Smeralda” buon inizio stag...