Pensioni, Renzi promette l’anticipo nel 2017

(Teleborsa) – Anticipo delle pensioni nella Legge di Stabilità 2017. Lo promette il Premier Matteo Renzi, via Twitter e Facebook, nella diretta #Matteorisponde.

In realtà, questa volta non è solo una promessa, ma un progetto concreto: “Il meccanismo di flessibilità si chiamerà Ape: c’è già il simbolo e il logo”, dice il capo del governo, precisando che ci sta già lavorando il sottosegretario Tommaso Nannicini.

“Con la Stabilità 2017 – ha spiegato – si potrà anticipare, con una decurtazione economica, l’ingresso in pensione solo per un certo periodo di tempo”. Questo strumento mira ad aiutare i lavoratori nati negli anni ’51-53, che sono stati penalizzati dall’aumento dell’età pensionabile stabilità dalla Riforma Fornero. 

Renzi ha poi aperto al dialogo, affermando che il governo intende lavorare su questo progetto assieme ai datori di lavoro, all’UE ed ai sindacati. E questi ultimi hanno subito risposto all’appello del Premier: “Attendiamo ora una convocazione rapida da parte del Governo, fuori dagli annunci, per affrontare un tema così delicato ed importante”, ha detto la segretaria generale della CISL, Annamaria Furlan.

“Tra reversibilità, rivalutazione degli assegni, flessibilità in uscita e altre ipotesi non è chiaro come si intenda intervenire”, ha affermato più critico il segretario generale della Spi-CGIL, Ivan Pedretti, aggiungendo: “Noi pensiamo che bisognerebbe smetterla con gli annunci e provare a dire concretamente quello che si vuole fare aprendo urgentemente un tavolo di confronto”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pensioni, Renzi promette l’anticipo nel 2017