Pensioni, Orlando: discussione abbia termine temporale ristretto”

(Teleborsa) – La “discussione” sulla riforma delle pensioni “deve avere un termine temporale abbastanza ristretto, i primi mesi del prossimo anno”. Lo ha detto il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, a Unomattina su Rai Uno, in vista dell’apertura del confronto, ai primi di dicembre, con i sindacati.

Quanto al decreto attuativo sull’assegno unico per i figli, sul tavolo del Consiglio dei ministri di oggi, è “un importantissimo provvedimento che va verso un sistema di welfare universalistico, perchè oggi ognuno di noi ha degli assegni in funzione del lavoro che fa, se e’ occupato o pensionato” mentre “oggi s’introduce un assegno universalistico”.

L’assegno unico “potrà essere chiesto da gennaio e verrà essere erogato entro marzo del prossimo anno, in ragione della dimensione del nucleo familiare”.

Il taglio delle tasse, con gli 8 miliardi stanziati e che i sindacati chiedono sia indirizzato ai lavoratori, “credo debba essere prevalentemente destinato in questa direzione. Le imprese devono essere aiutate, ma credo che in questo momento ci sia un tema di perdita del potere d’acquisto dei lavoratori. Se resta un po’ spazio, credo l’attenzione debba essere rivolta alle piccole imprese che hanno sofferto di più durante la pandemia”, ha detto il Ministro ieri a 24 Mattino su Radio 24, indicando in queste “le priorità principali di questo ragionamento”.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pensioni, Orlando: discussione abbia termine temporale ristretto&#8221...