Pensioni, la Corte dei Conti esprime ancora qualche perplessità

(Teleborsa) – A causa dell’allarme lanciato sulla crescita dell’Italia, la Corte dei Conti esprime preoccupazioni anche per il sistema pensionistico, affermando che sarà in equilibrio solo se l’Italia tornerà subito su un sentiero di crescita moderata.

Per i giudici contabili, “il ciclo ventennale di riforme” ha dato una “risposta anticipata” al problema della sostenibilità finanziaria, creato dal progressivo invecchiamento della popolazione, così che il trend di lungo periodo della spesa pensionistica risulta “rassicurante” (circa due punti in meno l’incidenza sul PIL).

Restano però anche incertezze e rischi del nuovo sistema pensionistico: le pensioni dei lavoratori poveri (quel 20% di pensionati che riceve un trattamento mensile inferiore a 750 euro) che colpisce soprattutto donne e precari; la flessibilità in uscita dal mercato del lavoro; la sostenibilità finanziaria e sociale dei flussi migratori.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pensioni, la Corte dei Conti esprime ancora qualche perplessità