Pensioni, il 2 luglio arriva la quattordicesima

È ufficialmente partito il conto alla rovescia poiché la quattordicesima sarà corrisposta insieme al rateo di luglio

(Teleborsa) – Buone notizie per circa 3,5 milioni di pensionati che il 2 luglio riceveranno la tanto attesa quattordicesima, la somma aggiuntiva di pensione con un importo che varia dai 336 ai 655 euro. Lo rende noto il messaggio n.2389 dell’Inps che dà i nuovi limiti di reddito per ottenere la somma aggiuntiva, misura introdotta nel 2007 e modificata con la legge di bilancio per il 2017.

REQUISITI: ETA’ E REDDITO – Ovviamente, bisognerà soddisfare alcuni requisiti. In particolare,  ne beneficeranno coloro che hanno più di 64 anni e  un reddito complessivo inferiore a due volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti che per il 2018 è pari a 507,42. Quindi, per ricevere la quattordicesima il reddito annuo non deve essere superiore a 13.192 euro e in tal caso l’importo sarà pari a 336 euro per i lavoratori autonomi (con almeno 18 anni di contributi) e privati (con 15 anni di contributi).

Per gli autonomi la quattordicesima aumenta a 420 euro per un’anzianità contributiva compresa tra 18 e 28 anni e a 504 euro se questa è superiore ai 28 anni. Gli stessi importi valgono per i privati ma in tal caso il primo scatto si ha con un’anzianità contributiva compresa tra i 15 e i 25 anni e il secondo per quella superiore ai 25 anni.

QUANDO ARRIVA – È ufficialmente partito il conto alla rovescia poiché la quattordicesima sarà corrisposta insieme al rateo di luglio se si perfeziona il requisito anagrafico nel primo semestre (entro i primi sette mesi per i pensionati privati) mentre sarà corrisposta a dicembre se si raggiungono i 64 anni nel secondo semestre del 2018.

Pensioni, il 2 luglio arriva la quattordicesima