Pearson crolla a Londra dopo un warning

Aggressivo ribasso per Pearson, che passa di mano in perdita del 13,72% a Londra, risentendo della pubblicazione della trimestrale e, soprattutto, del taglio dell’outlook.

L’editore britannico ha tagliato le stime per l’anno, indicando un EPS di 70-75 pence rispetto ai 75-80 pence indicati in precedenza, citando condizioni difficili di mercato, i cambi e la vendita di alcune testate. Nei nove mesi, il business ha tenuto ma il terzo trimestre ha visto le vendite scendere del 2%.

Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all’indice, evidenzia un rallentamento del trend di Pearson rispetto al FTSE 100, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

Il grafico a breve di Pearson mostra un trend moderatamente positivo con area di resistenza identificabile a quota 1.070,7 centesimi di sterlina (GBX) e supporto stimato a quota 1.001,7. Le implicazioni tecniche propendono per un’evoluzione del trend al rialzo con primo ostacolo a quota 1.139,7.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Pearson crolla a Londra dopo un warning