Pd, Maurizio Martina annuncia le dimissioni da segretario

(Teleborsa) – Nei prossimi giorni, Maurizio Martina rassegnerà le proprie dimissioni dalla carica di segretario del Partito Democratico. Lo annuncia lui stesso nel discorso di chiusura al Forum tematico Dem che si è concluso oggi a Milano. “Si completa oggi il mandato che ho ricevuto all’Assemblea nazionale di luglio”, ha spiegato l’ex ministro dell’Agricoltura del governo Gentiloni, aggiungendo che il prossimo 11 novembre avrà luogo l’Assemblea Nazionale con la quale partirà dunque il percorso congressuale.

MARTINA IL TRAGHETTATORE – Martina era diventato segretario subito dopo le dimissioni di Matteo Renzi, dopo cioè la rovinosa sconfitta elettorale del 4 marzo 2018, quando il Partito Democratico aveva toccato il punto più basso della sua storia in termini di consenso.

Tappa fondamentale, adesso, è appunto il congresso che dovrà servire anche per “andare oltre i confini” dei Dem, un partito che deve tornare ad essere “radicale” dopo aver avuto “mancanze e limiti”. “Il congresso sarà utile, ma ora non ricominciamo con le liti”, ammonisce.

L’ultimo l‘affondo è contro il governo M5s-Lega. La manovra economica del governo gialloverde “è una manovra da ladri di futuro perché compromette giovani e donne di questo Paese: c’è una gigantesca questione generazionale. È una manovra che ipoteca il nostro destino. E quando cresce il debito diminuisce la libertà. Cari Di Maio e Salvini dovreste rispondere di questo: di aver fatto debito per una spesa iniqua e improduttiva che diminuisce libertà”

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pd, Maurizio Martina annuncia le dimissioni da segretario