Patto di stabilità, MES: rivedere limite rapporto debito/PIL da 60% a 100%

(Teleborsa) – Tetto del deficit sempre al 3%, ma limite del rapporto tra debito pubblico e PIL al 100% (invece dell’attuale 60%). È questa la principale proposta per la riforma del Patto di Stabilità arrivata dal Meccanismo europeo di stabilità (MES), l’istituzione che fornisce assistenza ai Paesi della zona euro che si trovano di fronte o rischiano di dover affrontare difficoltà finanziarie. Lo si legge in un Discussion Paper pubblicato come contributo al dibattito pubblico lanciato dalla Commissione europea per la revisione della governance economica del Vecchio Continente.

Partenendo dal presupposto che la crisi pandemica ha cambiato radicalmente il panorama economico europeo, il MES sostiene che nel medio termine le regole riviste possono aiutare a eliminare gradualmente le misure fiscali discrezionali legate alla pandemia e nel lungo termine possono rafforzare l’impegno verso posizioni di bilancio sostenibili e stabilizzare i livelli del debito pubblico.

“Gli Stati membri con un debito superiore alla soglia del 100% dovrebbero inoltre adottare un obiettivo espresso in termini di saldo primario (la differenza tra spese ed entrate, al netto degli interessi passivi, ndr) coerente con un ritmo comune di riduzione del debito predeterminato”, si legge nella proposta. Richiedere a tutti gli Stati membri dell’area euro di convergere all’attuale valore di riferimento del 60% del debito rispetto al PIL appare infatti “irrealistico” e “rischia di minare la credibilità del quadro di bilancio”. Resterebbe la procedura per chi sfora e, in caso di violazioni ripetute, si suggerisce di valutare la possibilità di tagliare i fondi del bilancio UE.

L’istituzione è consapevole che la revisione del Patto di Stabilità sarà un processo lungo, ma sottolinea che “un rapido accordo su nuove regole, su un calendario e sulle condizioni per la loro attuazione man mano che la crescita accelera, potrebbe aiutare a stabilizzare le aspettative e aumentare la trasparenza”. Inoltre, percorsi credibili di riduzione del debito potrebbero contribuire a garantire “condizioni di finanziamento favorevoli sul mercato“.

(Foto: © Michael Novelo / 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Patto di stabilità, MES: rivedere limite rapporto debito/PIL da 60% a...