Papa Francesco riporta gli americani sulla terra

Papa Francesco ha invocato Martin Luther King, parlando della necessità morale di proteggere la nostra “casa comune”.

Rivolgendosi ad una folla di circa 15000 persone, assiepate sul prato della Casa Bianca, il Pontefice ha lanciato un accorato appello sull’urgenza di difendere il mondo dal cambiamento climatico.

Barack Obama ha dato un cordiale benvenuto a Papa Francesco, dicendosi convinto che la visita di Bergoglio avrebbe avuto il potere di “scuotere le nostre coscienze dal torpore”.

Papa Francesco, in modo gentile, ma deciso, ha chiesto ad Obama un radicale cambiamento sulle politiche climatiche americane e parlato senza timore reverenziale della necessità di rivedere la posizione Usa in tema di immigrazione.

Con una mossa a sorpresa, il Papa ha rafforzato di fatto l’azione dell’amministrazione di Obama in tema sociale, profondamente invisa ai repubblicani.

L’esplicito riferimento del Papa ai nuovi regolamenti proposti dell’amministrazione Obama, rende i commenti e le osservazioni del Pontefice, politicamente più marcati, da quando Francesco ha iniziato il suo viaggio, che l’ha portato prima a Cuba e poi negli Stati Uniti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Papa Francesco riporta gli americani sulla terra