Papa Francesco, è standing ovation da parte del Congresso

Francesco, parlando oggi al Congresso degli Stati Uniti, davanti a 500, tra senatori, giudici e funzionari, ha detto che” i migranti devono essere visti come persone e non come semplici numeri”.

Dinnanzi ad una sessione congiunta del Congresso, rara da vedere, il pontefice ha ribadito che gli immigrati “devono essere trattati con la stessa passione e compassione con cui noi stessi vorremmo essere trattati”.

Nello stesso discorso il Pontefice ha poi rinnovato il suo appello, affinché venga posta fine alla pena di morte e per un miglior trattamento dei poveri e degli svantaggiati.

Prima del suo discorso il Papa è stato accolto presso il Campidoglio dal presidente della Camera, John Boehner, di fede cattolica, per poi entrare in aula accolto da scroscianti applausi.

Bergoglio ha poi aggiunto che “il mondo si trova ad affrontare una crisi dei rifugiati come non si vedeva dalla seconda guerra mondiale e ha preso atto delle enormi sfide che la crisi economica ha regalato all’umanità”.

Ma il punto cruciale è stato quando papa Francesco ha puntualizzato il problema dei migranti dall’America centro-meridionale verso gli Stati Uniti, “alla ricerca di una vita migliore”, argomento che alla fine ha regalato al Papa una standing ovation da parte dell’intero Congresso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Papa Francesco, è standing ovation da parte del Congresso