Palazzo Cipolla, mostra di Manolo Valdés prorogata fino al 25 luglio

(Teleborsa) – Ritrovare lo slancio e la forza di ripartire – dopo i mesi più bui segnati dalla pandemia – anche grazie al potere dell’arte, capace di educare all’impossibile attraverso l’immaginazione, la creatività, la vittoria della speranza sulla sofferenza.

Dopo la chiusura a causa dell’emergenza sanitaria, nuovamente visitabile la grande mostra dell’artista spagnolo Manolo Valdés a Palazzo Cipolla a Roma che resterà aperta fino a domenica 25 luglio 2021, in virtù di un’ulteriore proroga resa possibile grazie all’impegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, che la promuove, e alla disponibilità della galleria e dei prestatori delle opere.

La mostra, fortemente voluta da Emmanuele Francesco Maria Emanuele, Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, e realizzata da POEMA in collaborazione con la Galleria Contini di Venezia, si avvale del supporto organizzativo di Comediarting e Arthemisia, ed è curata da Gabriele Simongini.

L’esposizione “Manolo Valdés. Le forme del tempo” riporta l’artista di Valencia nella Capitale dopo ben 25 anni di assenza: circa una settantina le opere – quadri e sculture in legno, marmo, bronzo, alabastro, ottone, acciaio, ferro, alcune delle quali di imponenti dimensioni – provenienti dallo studio dell’artista e da autorevoli collezioni private, che danno conto del percorso creativo di Valdés dai primi anni Ottanta (poco dopo la conclusione dell’esperienza di Equipo Crónica) ad oggi.

“Abbiamo deciso di offrire ai visitatori l’opportunità di conoscere, apprezzare o rivedere un artista straordinario come Valdés, e al contempo di ritrovare nella bellezza dell’arte lo slancio emotivo per ripartire, accogliendoli a Palazzo Cipolla fino a fine luglio, naturalmente sempre nelle più scrupolose condizioni di sicurezza”, ha dichiarato Emanuele. “Come ho già avuto modo di dire anche allo
stesso Valdés, io del suo lavoro personalmente apprezzo, in particolare, l’attitudine ad attingere in maniera del tutto naturale al repertorio artistico del passato per riproporlo in chiave contemporanea, a conferma della mia convinzione che l’arte è un fluire ininterrotto, un dialogo costante tra i grandi di ieri e di oggi”.

Nel rispetto delle vigenti normative – si legge nella nota – “lo spazio espositivo di Palazzo Cipolla osserverà i seguenti orari: dal martedì alla domenica dalle ore 10:00 alle ore 20:00, ultimo ingresso alle19:00”. E’ lunedì il giorno di chiusura.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Palazzo Cipolla, mostra di Manolo Valdés prorogata fino al 25 luglio