Finanza
Mercati timidamente positivi in avvio
Mercati timidamente positivi in avvio
Timidi segni positivi in avvio per i listini azionari europei, dopo il finale debole di ieri di Wall Street sulla delusione per il PIL del 3° trimestre.  In lieve calo invece le piazze asiatiche, Tokyo esclusa, con la Bank of Japan che ha confermato la politica monetaria tagliando però le stime sull'economia nipponica. Ricca l'agenda macroeconomica odierna, con in Europa i prezzi al consumo ed il tasso disoccupazione. Atteso in Italia il dato sull'inflazione.  Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA a 1,1.  Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 94 punti base. Tra i mercati del Vecchio Continente, Francoforte registra un aumento dello 0,33%, Londra un +0,05% e Parigi un progresso dello 0,35%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,48% a 22.551 punti. Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, decolla Telecom Italia, con un importante progresso del 3,96% dopo l'exploit di ieri per l'arrivo di Xavier Niel. Enel Green Power avanza dell'1,57%. Positiva Mediolanum, con un incremento dell'1,50%. Denaro su Buzzi Unicem, che registra un rialzo dell'1,11%. Offerte Saipem -0,76% e Tenaris -0,87%.
Edison in perdita nei primi 9 mesi dell’anno
Edison in perdita nei primi 9 mesi dell’anno
Sul risultato- spiega l'azienda- incide l’effetto determinato dalla dichiarazione di incostituzionalità della Robin Hood Tax, che ha un impatto negativo non ricorrente
Andamento Future FTSE MIB del 30/10/2015, ore 9.30
Andamento Future FTSE MIB del 30/10/2015, ore 9.30
Senza slanci il FIB che si porta poco sopra i livelli precedenti, evidenziando un andamento analogo al derivato di Francoforte, che mostra un incremento modesto. Il future sul FTSE MIB ha aperto a 22.500, in crescita dello 0,59%, mentre il future sul DAX registra una risalita dello 0,38% a 10.830,5. Le indicazioni non costituiscono invito al trading. (A cura dell'Ufficio Studi Teleborsa)