Padoan scrive a Bruxelles per chiedere lo “sconto” nella prossima Manovra

(Teleborsa) – Il Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha scritto all’UE per chiedere una riduzione dell’aggiustamento strutturale del deficit allo 0,3% nel 2018 (contro lo 0,8% previsto originariamente) e la stabilizzazione del debito/PIL.

La lettera è stata inviata in risposta alle “raccomandazioni” pubblicate da Bruxelles la settimana scorsa e mira a chiarire la portata dell’aggiustamento ritenuto adeguato anche per supportare le riforme che il governo italiano sta portando avanti. 

La riduzione dell’aggiustamento di bilancio dallo 0,8% allo 0,3% equivale ad uno “sconto” di 9 miliardi nella prossima Manovra. Un sì dell’UE implicherebbe che, sommando gli effetti positivi a quelli della cosiddetta Manovrina, occorrerebbe reperire solo 6 miliardi nel 2018 per la sterilizzazione delle clausole di salvaguardia (aumento accise e IVA).

La lettera è stata inviata da Padoan al  vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, e per conoscenza al commissario per gli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici. 

Padoan scrive a Bruxelles per chiedere lo “sconto” nella p...