Padoan, rilanciare crescita e occupazione nel rispetto delle regole UE

(Teleborsa) – Il Governo italiano si impegna “a raggiungere un deficit di 1,8% di PIL nel 2017 e a valutare positivamente le riforme strutturali, i piani di investimento alla base della richiesta del Governo per le clausole di flessibilità, affinchè questi prerequisiti siano soddisfatti”.

E’ quanto, scrive il Ministro delle Finanze Pier Carlo Padoan, scrive in una lettera indirizzata alla Commissione UE, che sembra essere intenzionata a concedere  la flessibilità di bilancio all’Italia.

Padoan rivolgendosi direttamente al Vice-presidente della Commissione UE, Valdis Dombrovskis e al Commissario UE agli Affari economici e finanziari, Pierre Moscovici, conferma “l’impegno del governo italiano a dare piena attuazione con la prossima legge di stabilità a quanto previsto nell’ultimo DEF  in maniera tale da rispettare le regole dell’Unione Europea.

“Condivido – scrive Padoan nella lettera inviata a Bruxelles – l’analisi della Commissione sulla situazione macroeconomica e di bilancio dell’Italia. Sia la Commissione sia il Governo italiano prevedono una ripresa che si sta rafforzando in Italia e nell’Eurozona, anche se il ritmo non è pienamente soddisfacente.

Questo sottolinea la necessità di fare tutto il possibile nelle politiche nazionali e nelle misure di policy dell’area euro, per rilanciare la crescita e la creazione di posti di lavoro. In questo scenario complesso –  conclude il ministro dell’economia – permettetemi di ribadire l’impegno, che comprende uno sforzo di bilancio pianificato, preso dal governo italiano nell’ultima legge di stabilità a rispettare ampiamente gli obiettivi di bilancio per il 2017. Sono fiducioso che sarà così evitata una significativa deviazione” da quegli obiettivi.

Padoan, rilanciare crescita e occupazione nel rispetto delle regole UE
Padoan, rilanciare crescita e occupazione nel rispetto delle regole&nb...