Padoan replica all’FMI: “stime diverse, vedremo chi ha ragione”

(Teleborsa) – Il Ministro dell’economia Pier Carlo Padoan è in disaccordo con l’FMI, dopo che il Fondo ha tagliato le stime dell’economia mondiale, mostrandosi anche più pessimista riguardo all’Italia.

Parlando da New York, dove ha partecipato ad un evento alla Columbia University, Padoan ha replicato –  “le stime sono diverse dalle nostre. Vedremo chi alla fine avrà ragione” – spiegando che il governo ha “un tasso di errore molto basso sulle previsioni”.

Il numero uno del dicastero di Via XX Settembre ha poi affrontato il nodo della politica economica europea, sottolineando che l’Italia deve “proporre all’Europa una politica economica più favorevole alla crescita e al lavoro”. La ricetta del Ministro per l’UE passa per una “maggiore integrazione”, l’unica in grado di garantire una maggiore crescita.

Padoan ha poi parlato della RiformA costituzionale, appena approvata dal Parlamento, affermando che si tratta di un “passaggio epocale” perché avrà impatto sull’attività economica, attraverso lo snellimento dell’iter legislativo e l’allungamento della durata dei governi, garantendo maggior fiducia a chi vuole investire in Italia. “C’e’ un piano quotidiano di continuare con le riforme, sia nel farle passare dal parlamento che nell’implementarle nelle attività amministrative”, ha detto il numero uno all’Economia, mettendo il punto sull’importanza delle riforme.

Non poteva mancare un accenno alle banche. Padoan è tornato a parlare del Fondo Atlante, una partneship pubblico-privata che interverrà nelle ricapitalizzazioni bancarie, smentendo ancora che possa essere bocciato dall’UE. L’Intervento di Cdp – ha sottolineato – sarà guidato da criteri di mercato e con una partecipazione minoritaria. Inoltre, il ministro ha affermato che questa misura non avvantaggia solo alcune banche, ma rafforza il sistema nel suo complesso. In disaccordo con l’FMI, Padoan ritiene che l’Italia stia rafforzando il sistema bancario: “stiamo andando nella giusta direzione, potremmo vedere un po’ di volatilità ma sarà occasione di profitto per alcune banche di investimento”.

Padoan replica all’FMI: “stime diverse, vedremo chi ha&nbs...