Padoan preannuncia: “detassiamo i finanziamenti privati alle piccole e medie imprese”

(Teleborsa) – Bisogna fare di più per far ripartire l’economa italiana, spingendo sul credito e sulla detassazione. Il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha anticipato quelle che potrebbero essere le future mosse del governo sulla competitività, svelando un pacchetto “articolato con diverse misure. Una di queste serve a convogliare il risparmio privato verso le piccole e medie imprese (Pmi), che hanno bisogno di aumentare la loro dotazione di capitale per fare ricerca e investimenti. Dalle nostre analisi si potrebbe arrivare ad attivare risorse private fino a 10 miliardi l’anno”, ha dichiarato il titolare del dicastero di via XX settembre a Roma. 

In una lunga intervista al Corriere della Sera, Padoan ha anticipato che nel giro di qualche settimana il Consiglio dei ministri approverà un decreto legge che introdurrà l’esenzione fiscale sui rendimenti degli investimenti, da 3 a 5 anni, nelle Pmi.

Plaude il sistema produttivo con la Cna che “condivide e apprezza” la proposta del ministro augurandosi che il provvedimento possa essere messo a punto e varato in tempi brevi. L’associazione degli artigiani ha spiegato che “convogliare il risparmio privato verso le piccole imprese, fuori dai circuiti bancari, ingessati da vincoli patrimoniali e reddituali, rappresenta una reale opportunità per consentire al paese di crescere. L’importante immissione di liquidità attuata dalla BCE sta producendo solo una ripartenza selettiva del credito orientata a minimizzare il rischio per le banche”. Un trattamento fiscale di favore “potrebbe fornire un importante aiuto anche alla creazione di un mercato di prossimità dei capitali e faciliterebbe l’incontro tra investitori innovativi e risparmiatori, che nel nostro paese stenta ancora a decollare”.

Padoan preannuncia: “detassiamo i finanziamenti privati alle pic...