P.A, Dadone: smart working sia modalità ordinaria

(Teleborsa) – “Mi scrivono tanti segretari comunali, Sindaci e quanti lavorano nella P.A. per dirmi che non tutti sono riusciti ad avere lo smart working richiesto”.

Lo ha detto la ministra della Funzione pubblica, Fabiana Dadone, a Radio 24 spiegando che per questo “siamo intervenuti, ieri con il DPCM, oggi faremo una direttiva e se riusciremo lo metteremo nel Decreto di venerdì con una norma per specificare che gli uffici pubblici devono rimanere funzionali, ma devono concedere il lavoro agile necessariamente, perchè in questa fase deve diventare la modalità di lavoro ordinaria, salvo per quei tipi di lavoro che non si possono fare tramite computer“. Sui tetti di spesa che impediscono ai Comuni di ammodernare i propri sistemi informatici “stiamo intervenendo con norme per dare flessibilità maggiori“, ha aggiunto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

P.A, Dadone: smart working sia modalità ordinaria