Oracle, guidance delude le attese per aumento spese in conto capitale

(Teleborsa) – Oracle, multinazionale statunitense del settore informatico, ha registrato ricavi e utili più alti delle attese nel suo quarto trimestre dell’anno fiscale 2021, terminato il 31 maggio, ma ha deluso le aspettative degli analisti con la guidance per i prossimi tre mesi, anche a causa di spese in conto capitale più elevate del previsto.

La società, specializzata in sistemi di ingegneria cloud e prodotti software per le aziende, ha comunicato ricavi totali trimestrali in aumento dell’8% anno su anno a 11,23 miliardi di dollari, contro gli 11,04 miliardi di dollari attesi dal mercato. L’utile per azione è aumentato del 29% a 1,54 dollari, rispetto agli 1,31 dollari del consensus.

Il CEO di Oracle, Safra Catz, ha detto di aspettarsi un utile rettificato per azione da 94 a 98 centesimi e una crescita dei ricavi dal 3% al 5% nel primo trimestre fiscale dell’anno 2022, deludendo gli analisti. “Prevediamo di raddoppiare all’incirca la nostra spesa in conto capitale per il cloud nell’anno fiscale 2022 a quasi 4 miliardi di dollari – ha aggiunto Catz – Siamo fiduciosi che l’aumento del ritorno nel business del cloud più che giustifichi questo aumento degli investimenti e che i nostri margini si espanderanno nel tempo”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Oracle, guidance delude le attese per aumento spese in conto capitale