Opening Bell stonata. Wall Street parte prudente

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della cautela per la borsa di Wall Street dopo che la vigilia gli indici statunitensi hanno festeggiato il forte balzo registrato dalla fiducia dei consumatori americani. 

Sul fronte valutario, il dollaro recupera terreno, specie nei confronti della sterlina, nel giorno della firma ufficiale della premier britannica, Theresa May, per attivare l’articolo 50: darà il via ai negoziati con Bruxelles per l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, nota come Brexit.

Oggi sono in programma diversi interventi di esponenti Fed, che potrebbero fornire indicazioni sulla futura evoluzione dei tassi di interesse statunitensi. L’agenda macro prevede il dato sulle vendite immobiliari in corso a febbraio. 

A livello societario, attenzione ai titoli del settore farmaceutico, in particolare su Sonoma e Vertex, attesi in forte rialzo al Nasdaq.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones lima lo 0,24%, mentre, al contrario, incolore lo S&P-500, che continua la seduta a 2.354,23 punti, sui livelli della vigilia. Sulla parità il Nasdaq 100 (+0,01%), come l’S&P 100 (-0,2%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. Il settore Utilities, con il suo -0,68%, si attesta come peggiore del mercato.

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Merck & Co (+0,68%). I più forti ribassi, invece, si verificano su United Health, che continua la seduta con -0,97%.

Opening Bell stonata. Wall Street parte prudente