Opening Bell stonata. Wall Street aspetta la Fed

(Teleborsa) – Partenza debole per la borsa di Wall Street con l’attenzione degli investitori concentrata sulla riunione del FOMC, il comitato di politica monetaria della Federal Reserve. Le previsioni sono per un aumento di almeno un quarto di punto percentuale. Gli addetti ai lavori aspettano con ansia soprattutto la conferenza stampa della governatrice Janet Yellen per capire i comportamenti futuri della banca centrale americana.

Sul fronte macro sono giunti i dati sui prezzi alla produzione cresciuti più delle previsioni mentre le vendite al dettaglio sono aumentate a un passo più lento, a novembre, in tre mesi. Il dato ha deluso gli analisti perché faceva ben sperare per l’inizio della stagione dello shopping natalizio dopo il rialzo dello 0,6% a ottobre. Battuta d’arresto per la produzione industriale e la capacità di utilizzo degli impianti.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si attesta sui valori della vigilia a 19.889,5 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità l’indice S&P-500, che continua la giornata a 2.269,14 punti. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,25%); sui livelli della vigilia lo S&P 100 (-0,08%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori Utilities (+0,63%) e Information Technology (+0,41%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti Finanziario (-0,85%) e Energia (-0,53%).

Opening Bell stonata. Wall Street aspetta la Fed