Opening Bell stonata per Wall Street

(Teleborsa) – Parte debole la borsa di Wall Street come previsto e segnalato dall’andamento incerto dei futures sugli indici statunitensi. 

La piazza americana così come il sentiment degli investitori resta ostaggio delle future decisioni di politica monetaria della Federal Reserve, ma anche dell’incertezza per l’esito delle elezioni USA. 

La banca centrale americana ha confermato le aspettative degli economisti, preannunciando un nuovo aumento dei tassi a dicembre, dopo le elezioni presidenziali USA che si terranno l’8 novembre. Queste rappresentano infatti l’unico elemento di incertezza in un quadro positivo per l’economia a stelle e strisce. 

Tra gli indici statunitensi in frazionale ribasso, il Dow Jones sta lasciando sul parterre lo 0,53%; sulla stessa linea, depressa l’indice S&P-500, che scambia sotto i livelli della vigilia a 2.132 punti. Sui livelli della vigilia il Nasdaq 100 (-0,04%); in lieve ribasso lo S&P 100 (-0,33%).

Non ci sono dati macro attesi per oggi mentre prosegue la stagione delle trimestrali che finora hanno dipinto un quadro a tinte fosche. Alcune big hanno già diffuso i loro risultati, dopo la chiusura di Wall Street, ieri sera. Si tratta di Microsoft che ha annunciato conti oltre attese e PayPal numeri in salita nel terzo trimestre. Poco prima dell’avvio del mercato USA, McDonald’s ha diffuso una trimestrale sopra le previsioni. Attesi anche i conti di Whirlpool.

Opening Bell stonata per Wall Street