Opening Bell stonata per Wall Street. Effetto Apple

(Teleborsa) – Partenza in calo per la borsa di Wall Street che riapre i battenti oggi dopo la pausa per festività di ieri in scia ai rinnovati timori sull’impatto del coronavirus sull’economia riaccesi dopo il warning di Apple. Il colosso di Cupertino ha lanciato un allarme sulle vendite, ammettendo che mancherà i suoi obiettivi a causa delle ripercussioni del virus cinese.

Sul fronte macroeconomico, l’indice manifatturiero Empire State, che misura le condizioni del settore manifatturiero nel distretto di New York, si è portato a febbraio a 12,9 punti dai 4,8 di gennaio, superando anche attese degli analisti. Atteso nel pomeriggio anche un aggiornamento sulla fiducia del settore immobiliare USA, sintetizzata dall’indice NAHB, che rappresenta un quadro sintetico delle aspettative di vendita dei costruttori nel presente e nell’arco dei prossimi sei mesi.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones scambia con un calo dello 0,25%; sulla stessa linea, in lieve calo lo S&P-500 a 3.373,37 punti. Poco sotto la parità il Nasdaq 100 (-0,25%); pressoché invariato lo S&P 100 (-0,17%).

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna. Nella parte bassa della classifica dell’S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti energia (-0,85%) e informatica (-0,59%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Wal-Mart (+0,70%) e United Health (+0,65%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Apple, che prosegue le contrattazioni a -2,24%.

Vendite su Intel, che registra un ribasso dell’1,17%.

Seduta negativa per United Technologies, che mostra una perdita dell’1,16%.

Discesa modesta per DOW, che cede un piccolo -0,78%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Tesla Motors (+5,43%), Viacom (+3,24%), Bed Bath & Beyond (+3,22%) e Expeditors Intern Of Washington (+2,48%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su KLA-Tencor, che prosegue le contrattazioni a -3,73%.

In caduta libera Lam Research, che affonda del 3,43%.

Pesante Applied Materials, che segna una discesa di ben -3,31 punti percentuali.

Seduta drammatica per Western Digital, che crolla del 3,05%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening Bell stonata per Wall Street. Effetto Apple