Opening Bell stonata per Wall Street

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della prudenza per la borsa di Wall Street, dopo i recenti record, con in agenda un solo dato.

L’indicatore CFNAI ha mostrato una crescita, oltre le attese, dell’attività economica nel distretto Fed di Chicago e riflette una media pesata di ben 85 indicatori che evidenziano lo stato di salute dell’attività a livello nazionale.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones, avanza a 20.869,89 punti, proseguendo la serie di tre rialzi consecutivi, iniziata giovedì scorso; sulla stessa linea, lo S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,25%, portandosi a 2.387,74 punti. Leggermente positivo il Nasdaq 100 (+0,3%), come l’S&P 100 (0,3%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori Industriale (+0,72%), Finanziario (+0,54%) e Materiali (+0,52%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Boeing (+1,68%) grazie a un upgrade, seguito da Goldman Sachs (+0,81%), General Electric (+0,78%) e Du Pont de Nemours (+0,57%).

Tra i best performers del Nasdaq 100, Western Digital (+2,33%), Qualcomm (+1,70%), Mylan (+1,56%) e Wynn Resorts (+1,31%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Amgen, che prosegue le contrattazioni a -2,08%.

Prima dell’avvio del mercato Ford Motors ha ufficializzato la nomina del nuovo AD James Hackett al posto di Mark Fields.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening Bell stonata per Wall Street