Opening Bell stonata per Wall Street

(Teleborsa) – Avvio di settimana poco mosso per la borsa di Wall Street dopo aver chiuso l’ottava scorsa in positivo. Gli investitori, in attesa del dato chiave sull’inflazione che sarà pubblicato giovedì prossimo, valuteranno l’impatto della proposta arrivata dal G7 per una tassazione minima globale sulle multinazionali e l’apertura del Segretario al Tesoro USA Janet Yellen al rialzo dei tassi di interesse.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones riporta una variazione pari a +0,09%; sulla stessa linea l’S&P-500 che rimane a 4.231 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,06%); sulla stessa linea, sui livelli della vigilia l’S&P 100 (+0,05%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500.


In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Visa (+1,65%) e American Express (+0,51%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Honeywell International, che prosegue le contrattazioni a -5,18%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Moderna (+2,62%), Biogen (+2,05%), Bed Bath & Beyond (+1,28%) e Nvidia (+1,17%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Wynn Resorts, che prosegue le contrattazioni a -1,96%.

Sotto pressione Fiserv, con un forte ribasso dell’1,38%.

Soffre Baidu, che evidenzia una perdita dell’1,22%.

Preda dei venditori Autodesk, con un decremento dell’1,19%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening Bell stonata per Wall Street