Opening Bell stonata per Wall Street

(Teleborsa) – Partenza cauta per la borsa di dove prevale cautela fra gli investitori divisi tra l’ottimismo per la riapertura delle economie globali ed i timori di una nuova ondata dei contagi.

Sul fronte macro, l’inflazione frena in aprile centrando le aspettative.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones mostra un guadagno frazionale dello 0,42%, mentre, al contrario, incolore lo S&P-500, che continua la seduta a 2.935,21 punti, sui livelli della vigilia. Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100 (-0,05%), come l’S&P 100 (0,2%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti materiali (+0,57%) e beni di consumo per l’ufficio (+0,42%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, DOW (+2,86%), Boeing (+1,75%), Cisco Systems (+1,29%) e American Express (+1,14%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su United Technologies, che prosegue le contrattazioni a -5,72%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Vodafone (+6,10%), Viacom (+3,24%), Tesla Motors (+2,74%) e Alexion Pharmaceuticals (+2,21%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Moderna, che continua la seduta con -5,01%.

Equinix scende dell’1,78%.

Calo deciso per Illumina, che segna un -1,5%.

Sotto pressione Gilead Sciences, con un forte ribasso dell’1,27%.

(Foto: © Mahmoud Victor Moussa | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening Bell stonata per Wall Street