Opening Bell stonata per Wall Street

(Teleborsa) – Avvio di settimana con cautela per la borsa di Wall Street con gli investitori intenti a valutare l’impatto del diffondersi del coronavirus sull’economia globale.

Venerdì i principali indici americani hanno chiuso la seduta in calo su prese di beneficio dopo i nuovi record e nonostante il positivo dato sul mercato del lavoro americano che ha evidenziato una accelerazione della creazione di posti di lavoro a gennaio.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones debole si ferma a 29.102,51 punti; si muove al ribasso lo S&P-500, che perde lo 0,23%, scambiando a 3.320,19 punti. In frazionale calo il Nasdaq 100 (-0,47%); pressoché invariato lo S&P 100 (-0,4%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell’S&P 500. Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti materiali (-1,46%), informatica (-0,98%) e sanitario (-0,81%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Verizon Communication (+0,86%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Caterpillar, che prosegue le contrattazioni a -2,85%.

Senza slancio Cisco Systems, che negozia con un -1,48%.

Si concentrano le vendite su Apple, che soffre un calo dell’1,39%.

IBM è stabile, riportando un moderato -1,12%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Tesla Motors (+6,75%), Viacom (+3,24%), C.H.Robinson (+1,09%) e SBA Communications (+0,90%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Ebay, che continua la seduta con -4,74%.

Andamento cauto per KLA-Tencor, che mostra una performance pari a -3,87%.

Poco mosso Alexion Pharmaceuticals, che mostra un -3,34%.

Sostanzialmente invariato Analog Devices, che riporta un moderato -3,04%.

(Foto: © Ton Snoei | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening Bell stonata per Wall Street