Opening Bell stonata per Wall Street

(Teleborsa) – Partenza senza grandi scossoni per la borsa di Wall Street, con la cautela che domina sul sentiment degli operatori, dato che sono in agenda molti dati macroeconomici cruciali nei prossimi giorni, in primis il rapporto sul mercato del lavoro USA (Job Report).

Intanto, il sondaggio di ADP ha confermato una grande forza del mercato del lavoro, così come i licenziamenti Challenger (calati a gennaio) e le richieste di sussidio alla disoccupazione (scese a sorpresa). Atteso anche un aggiornamento sul settore manifatturiero e sul comparto edilizio (spese per costruzione), entrambi di gennaio.

Sul fronte di politica monetaria, l’ultima riunione che segna la fine dell’era Janet Yellen alla Federal Reserve, è terminata con un nulla di fatto in chiave di tassi di interesse. La banca ha lasciato invariato il costo del denaro, lasciando la porta aperta a nuovi ritocchi all’insù, mostrando fiducia sull’inflazione e sulle prospettive di crescita economica. 

Il mood degli investitori è condizionato anche dalla stagione delle trimestrali, che prosegue a pieno ritmo. Microsoft e Facebook superano il test di bilancio. Il focus ora è su Apple e Amazon. Conti in crescita anche per DowDuPont, il colosso statunitense della chimica nato dalla fusione tra Dow Chemical e DuPont.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones lima lo 0,44%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità lo S&P-500, che retrocede a 2.816,72 punti. In lieve ribasso il Nasdaq 100 (-0,35%); senza direzione lo S&P 100 (-0,19%).

In buona evidenza nell’S&P 500 il comparto Telecomunicazioni. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti Materiali (-0,73%), Sanitario (-0,63%) e Industriale (-0,58%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Verizon Communication (+1,22%) e Visa (+0,72%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Nike, che continua la seduta con -1,77%. Sotto pressione Dowdupont, con un forte ribasso dell’1,31%. Soffre Home Depot, che evidenzia una perdita dell’1,07%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Ebay (+12,76%), Vertex Pharmaceuticals (+4,46%), Skyworks Solutions (+2,08%) e Facebook (+1,39%). In lettera Paypal Holdings, -7,11%.

Opening Bell stonata per Wall Street