Opening bell stonata a Wall Street

(Teleborsa) – Partenza negativa per la borsa di Wall Street che risente dei crescenti timori politici negli Stati Uniti.
ù
In una giornata povera di dati macro, in cui è stato svelata la richiesta dei mutui settimanali e verrà poi data la lettura sulle scorte settimanali di greggio, il  Dow Jones avvia in flessione dello 0,77%. Sulla stessa linea, vendite diffuse sullo S&P-500, che esordisce a 2.383,41 punti. Negativo anche il Nasdaq 100 (-0,69%).

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è United Health (+1,08%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Goldman Sachs, che continua la seduta con -1,91%.

Sotto pressione Walt Disney con un forte ribasso dell’1,87%.

Soffre JP Morgan, che evidenzia una perdita dell’1,81%.

Preda dei venditori Du Pont de Nemours, con un decremento dell’1,49%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Dish Network (+2,23%) e The Kraft Heinz (+0,98%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Electronic Arts, che prosegue le contrattazioni a -2,76%.
Crolla Micron Technology, con una flessione del 2,10%.

Vendite a piene mani su Wynn Resorts, che soffre un decremento del 2%.

Si concentrano le vendite su American Airlines, che soffre un calo dell’1,80%.

Opening bell stonata a Wall Street