Opening bell stonata a Wall Street

(Teleborsa) – Dopo il lungo weekend del Memorial Day che ieri 28 maggio, ha tenuto gli investitori lontani dalle sale operative, oggi 29 maggio, la borsa di New York riapre in retromarcia. Il Dow Jones sta lasciando sul parterre lo 0,88%, proseguendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata giovedì scorso. Sulla stessa linea, in calo lo S&P-500 che avvia la giornata in calo dello 0,54%. In retromarcia il Nasdaq 100 (-0,54%).

Dal fronte macro, l’indice S&P Case Shiller mostra prezzi delle case che continuano a salire, mentre più tardi verrà svelato il dato sulla fiducia dei consumatori di maggio, e l’indice Fed di Dallas.

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Finanziario (-1,49%), Energia (-0,29%) e Industriale (-0,71%).

Tutte le Blue Chip del Dow Jones perdono terreno a Wall Street. Le peggiori performance si registrano su JP Morgan che avvia con un -1,76%. Soffre Nike che evidenzia una perdita dell’1,56%. Preda dei venditori Goldman Sachs, con un decremento dell’1,81%. Si concentrano le vendite su American Express, che soffre un calo dell’1,62%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Applied Materials (+1,65%) e Micron Technology (+1,72%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Mercadolibre, che ottiene -5,32%. Crolla Asml Holding N.V. Represents, con una flessione del 2,08%. Vendite su Marriott International che registra un ribasso dell’1,36%. Seduta negativa per Shire, che mostra una perdita dell’1,53%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening bell stonata a Wall Street