Opening bell intonata a Wall Street

Wall Street brilla in avvio grazie alle dichiarazioni rassicuranti sull’economia mondiale del presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, e dopo la revisione al rialzo del PIL USA del 2° trimestre. 

A livello macro si aspetta ancora la diffusione del PMI servizi (atteso a 55,6 punti; preced. 56,1 punti) e la fiducia consumatori dell’Università Michigan (atteso a 86,9 punti; preced. 85,7 punti).

Il Dow Jones mostra una plusvalenza dell’1,17%, interrompendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata martedì scorso; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500 che inizia la giornata con un aumento dello 0,84%. In frazionale calo il Nasdaq 100 (-0,29%); in denaro lo S&P 100 (+0,93%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Cisco Systems (+1,93%), Intel (+1,79%), Procter & Gamble (+1,61%) e Apple (+1,47%).

Ancora sotto scacco Caterpillar, -6,27%, depressa ieri dal taglio delle previsioni per i ricavi 2015.

Seduta negativa per United Health, che scambia in perdita dell’1,72%.

Sotto pressione American Express, che accusa un calo dell’1,18%.

Scivola Goldman Sachs, con un netto svantaggio dell’1,16%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening bell intonata a Wall Street