Opening bell intonata a Wall Street

(Teleborsa) – Wall Street apre poco mossa come anticipato dai futures statunitensi.

Dal fronte macro, le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione settimanali sono risultate stabili, mentre aumenta oltre le attese la bilancia commerciale di novembre.

Fra poco si conoscerà il dato PMI Chicago di dicembre e alle 17:00 ora italiana, le scorte settimanali di petrolio.

Tra gli indici a stelle e strisce, il Dow Jones sale dello 0,19%.  Sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza lo S&P-500, che si posiziona a 2.682,62 punti, in prossimità dei livelli precedenti. Sulla parità il Nasdaq 100 (+0,16%), come l’S&P 100 (0,2%).

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, American Express (+0,58%) e Caterpillar (+0,52%).

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Alexion Pharmaceuticals (+0,92%), KLA-Tencor (+0,85%), Netflix (+0,82%) e Shire (+0,68%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su J.B. Hunt Transport Serv, che prosegue le contrattazioni a -2,80%.

Pesante Liberty Global che segna una discesa di ben -2 punti percentuali.

Si concentrano le vendite su Liberty Global che soffre un calo dell’1,74%.

Vendite su Netease che registra un ribasso dell’1,42%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening bell intonata a Wall Street