Opening bell intonata a Wall Street

(Teleborsa) – Partenza positiva per la borsa di Wall Street, come anticipato dai future USA.

Mentre si riaccendono i riflettori sulla riforma fiscale USA che rimane in bilico, dal fronte macro peggiora l’indice manifatturiero Empire State di New York, che a dicembre passa a 18 punti dai 19,4 del mese di novembre frena la produzione industriale di novembre.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones che avanza dello 0,48%. Sulla stessa linea, lo S&P-500 che fa un salto in avanti dello 0,51%, portandosi a 2.665,59 punti. Leggermente positivo il Nasdaq 100 (+0,39%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Procter & Gamble (+1,04%), Wal-Mart (+0,95%), Johnson & Johnson (+0,95%) e Visa (+0,91%). Le più forti vendite, invece, si abbattono su IBM che avvia le contrattazioni a -0,79%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Discovery Communications (+6,54%), Discovery Communications (+6,41%), Costco Wholesale (+3,29%) e Adobe Systems (+2,40%). In rosso CSX che apre le contrattazioni a -7,76%.

Soffre Western Digital, che evidenzia una perdita dell’1,26%.

Preda dei venditori Netease, con un decremento dell’1,24%.

Si concentrano le vendite su Starbucks, che soffre un calo dell’1,06%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening bell intonata a Wall Street