Opening bell intonata a Wall Street

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi in rialzo incoraggiata anche dai conti di Boeing mentre la earning season continua

Dal fronte macro, l’indice FHFA di novembre ha visto prezzi delle case in accelerazione, mentre  far poco si conoscerà consueto report sulle scorte settimanali di greggio.

Tra gli indici a stelle e strisce, il Dow Jones sale dello 0,52% a oltre 20.015,75 punti, registrando nuovi massimi storici. Sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per l’ S&P-500 che arriva a 2.290,42 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,64%).

Finanziario (+0,97%), Information Technology (+0,83%) e Industriale (+0,56%) in buona luce sul listino S&P 500. Il settore Telecomunicazioni, con il suo -0,86%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Boeing (+2,60%), Caterpillar (+1,40%), JP Morgan (+1,29%) e Nike (+0,86%).

Le più forti vendite, invece, si abbattono su Verizon Communication che apre le contrattazioni a -1,69%.

Giornata fiacca per United Technologies, che avvia la seduta con un calo dello 0,80%.

Piccola perdita per Merck, che chiude con un -0,57%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Seagate Technology (+20,06%), Western Digital (+5,64%), Micron Technology (+4,03%) e Norwegian Cruise Line Holdings (+2,15%). I più forti ribassi, invece, si verificano su CA, che continua la seduta con -3,73%.

Lettera su Vodafone, che registra un importante calo del 2,67%.

Tentenna Netease, che cede lo 0,69%.

Debole SBA Communications, che registra una flessione dello 0,60%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opening bell intonata a Wall Street