Opening bell cauta. Occhi puntati sulla Fed

(Teleborsa) – Wall Street apre la prima giornata della settimana con gli indici ingessati

Dopo la chiusura di ieri 4 luglio, per l’Indipendence Day, la borsa di New York apre i battenti con l’attenzione degli investitori che rimane rivolta alla Federal Reserve che stasera pubblicherà i verbali dell’ultima riunione di politica monetaria. In quell’occasione è stato deciso il secondo rialzo dei tassi USA, da dicembre 2016. 

In agenda pomeriggio il dato sugli ordini industria di maggio, mentre in focus rimane il dato sul tasso di disoccupazione di giugno che verrà rivelato venerdì 7 luglio, vero market mover della settimana.

Tra gli indici americani, il Dow Jones lima lo 0,08%. Sulla stessa linea, incolore lo S&P-500 che apre con un +0,03% a. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, American Express (+1,18%), Intel (+1,09%), Visa (+0,77%) e Goldman Sachs (+0,58%).

I più forti ribassi, invece, si abbattono su Exxon Mobil che apre con -1,01%. Sottotono Nike che mostra una limatura dello 0,90%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Micron Technology (+3,43%), Baidu (+2,51%), Lam Research (+2,00%) e Microchip Technology (+1,83%). Le peggiori performance, invece, si registrano su O’Reilly Automotive che ottiene -9,90%.

Seduta no per Tesla Motors che crolla del 2,92%. Soffre Netease, che evidenzia una perdita dell’1,33%. Dimessa Illumina, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

 

Opening bell cauta. Occhi puntati sulla Fed