OPEC, nuovamente tagliate le stime per la domanda di petrolio nel 2021

(Teleborsa) – L’OPEC, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, prevede che la domanda mondiale di petrolio crescerà di 5,9 milioni di barili al giorno (bpd) nel 2021, rispetto ai 6,25 milioni di bpd della previsione precedente, secondo un rapporto mensile pubblicato oggi. Il gruppo ha costantemente abbassato le sue previsioni di crescita della domanda per il 2021 negli ultimi mesi.

“La stime al ribasso della domanda di petrolio per il 2021 riflette l’incertezza circa l’impatto del Covid-19 sull’uso di carburante per i trasporti nei Paesi OCSE nella prima metà del 2021 e le previsioni di un inverno mite“, ha scritto l’OPEC nel documento, che ha anche rivisto la diminuzione della domanda mondiale di petrolio nel 2020: in calo di 9,77 milioni di barili al giorno contro la previsione precedente di 9,75 milioni. L’OPEC, nella sua stima, ha comunque tenuto conto delle buone notizie sul fronte vaccini, le quali hanno spinto all’insù le previsioni per il prossimo anno.

Le stime dell’OPEC hanno compensato il precedente rally del greggio a seguito di un’esplosione di una petroliera nel porto saudita di Jeddah. L’Arabia Saudita ha detto che sarebbe stata una nave “carica di esplosivo” a colpire la petroliera, in quello che sembra un attentato terroristico.

Dopo un’apertura in positivo, ora infatti il petrolio sta andando giù, con il Brent a 49,7 dollari (-0,64%) e il Light crude che registra un -0,77% a 46,2 dollari.

(Foto: © Aleksandr Prokopenko / 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

OPEC, nuovamente tagliate le stime per la domanda di petrolio nel 2021