Opec+ conferma aumento produzione in luglio. Rally del petrolio: Brent sopra 71 dollari

(Teleborsa) – Rally dei prezzi del petrolio che balzano ai massimi da due anni a questa parte. A fare da assist alle quotazioni di oro nero contribuisce la notizia appena arrivata dall’Opec+ che ha confermato il percorso di prudente allentamento delle restrizioni all’offerta deciso nei mesi scorsi. Il cartello allargato degli esportatori reimmetterà sul mercato circa 2 milioni di barili al giorno entro luglio riducendo gradualmente i tagli alla produzione e rispettando l’impegno preso lo scorso aprile.

I paesi produttori hanno riaffermato il loro impegno a un “mercato stabile nell’interesse reciproco dei paesi produttori”, di forniture “sicure ed economiche” ai consumatori con un equo ritorno sul capitale investito.

L’aumento della produzione avverrà tenendo conto delle condizioni di mercato. “Il quadro della domanda ha mostrato chiari segnali di miglioramento” anche se all’orizzonte ci sono ancora “delle nuvole”, ha dichiarato il ministro dell’Energia saudita, il principe Abdulaziz bin Salman. Anche il suo omologo russo Alexander Novak ha parlato di “graduale ripresa dell’economia”.

l barile di Brent, il greggio di riferimento del mare del Nord, guadagna il 2,45% e si porta a 71,02 dollari al barile. Il West Texas Intermediate balza del 2,44% a 68,56 dollari, con un massimo poco sotto quota 69 dollari.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opec+ conferma aumento produzione in luglio. Rally del petrolio: Brent...