OPA Creval, Petrus Advisers invita soci a non aderire e francesi a offrire di più

(Teleborsa) – Secondo Petrus Advisers, hedge fund inglese azionista del Credito Valtellinese, l’offerta di 10,5 euro per azione lanciata dal Credit Agricole sul Creval “è semplicemente troppo bassa per essere presa in considerazione”, e per questo invita i soci a non aderire e i francesi ad alzare il prezzo o lasciare.

L’OPA “non valorizza adeguatamente la banca né su base standalone né in ottica M&A“, scrive il fondo in una nota, rilevando che “dall’inizio del periodo di offerta, il prezzo delle azioni del CreVal è rimasto costantemente sopra 12 euro per azione suggerendo che il mercato, come noi, continua a supportare il CreVal e il suo management team e non presta alcuna credibilità al tentativo di CA di metterci in guardia rispetto al nostro investimento in CreVal”.

Petrus Advisers ritiene inoltre che la recente proposta presentata da Credit Agricole in merito ad un possibile rinvio del rinnovo del consiglio di amministrazione di CreVal (l’assemblea è fissata per il 19 aprile) “sia deleteria sia per il CreVal che per i suoi azionisti” e annuncia che pertanto “voterebbe contro”. “Ci riteniamo soddisfatti dei risultati raggiunti dall’attuale consiglio di amministrazione e pertanto supporteremo la lista presentata da un altro azionista significativo, DGFD (che fa capo al francese Denis Dumont, ndr)”, spiega il fondo.

Infine, Petrus Advisers rinnova il proprio invito agli azionisti di non aderire all’offerta, suggerendo al Credit Agricole di “riconoscere la qualità di Creval e della sua leadership offrendo un prezzo sostanzialmente più alto oppure, semplicemente, di lasciar perdere”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

OPA Creval, Petrus Advisers invita soci a non aderire e francesi a off...