O’Leary (Ryanair): ripresa rapida grazie alle tariffe basse

(Teleborsa) – Nelle ultime 24 ore Michael O’Leary, amministratore delegato di Ryanair, si è dimostrato un fiume in piena, sparigliando le carte dell’intricato Monopoli del trasporto aereo che tutti indicano esposto alla più grave crisi di tutti i tempi. Il CEO irlandese non è dello stesso parere e si dice convinto che, una volta messa alle spalle la pandemia di coronavirus e revocate le restrizioni alla mobilità, la gente si rimetterà in viaggio.

A fare la differenza, a suo avviso, sarà la politica tariffaria. E, nello stile Ryanair, fa capire che i prezzi saranno stracciati, nell’ordine di pochi euro. L’obiettivo non è fare soldi, ma riprendere e stimolare l’abitudine a volare, rimettere in moto aerei ed equipaggi. O’Leary prevede una ripresa a partire da giugno, a cominciare dai voli domestici nazionali, per poi riattivare i collegamenti intraeuropei nei mesi di luglio e agosto, con una forte tendenza dell’utenza a prenotare last minute.

A differenza della visione negativa che avvolge le compagnie aeree legacy, il CEO di Ryanair ritiene che il 2021 regalerà alti profitti grazie ai maggiori ricavi e al costo ribassato del carburante

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

O’Leary (Ryanair): ripresa rapida grazie alle tariffe basse