Ok con la “fiducia” del Senato e la “manovra” è Legge chiudendo la legislatura

(Teleborsa) – Definitivo via libera del Senato alla Manovra finanziaria per il 2018. Il Governo ha ottenuto in terza lettura la fiducia di Palazzo Madama sulla legge di bilancio, l’ultima della legislatura. I sì sono stati 140 e i no 97. 

Il Presidente della Commissione Bilancio, Giorgio Tonini, ha spiegato che questa notte la Commissione ha concluso i lavori senza votare il mandato al relatore: “Sulla base di un accordo accettato da tutti i Gruppi le opposizioni hanno rinunciato all’illustrazione, discussione e votazione degli emendamenti presentati, posto che era evidente che da parte della maggioranza e del Governo, essendo in terza lettura, l’orientamento sarebbe stato di bocciare tutti gli emendamenti. La Commissione ha perciò preferito concentrarsi su un pacchetto nutrito di ordini del giorno. Il Governo, salvo pochi, ha accolto tutti gli ordini del giorno che lo impegnavano ad agire sul piano amministrativo”.

Il provvedimento era partito con l‘intento di essere snello e mirato, ma ciò, come sempre, non è stato possibile, con una massa di micro-provvedimenti sugli 80 articoli partiti dal Mef. Il Tesoro aveva stampato un testo che muoveva 20 miliardi, il Parlamento l’ha fatto lievitare a quasi 28. Va ricordato che lo stop all’aumento dell’Iva che ha reso necessari 15,7 miliardi di coperture.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ok con la “fiducia” del Senato e la “manovra” ...