Oil & Gas, il greggio pesa sui conti di Exxon Mobil

(Teleborsa) – Il crollo delle quotazioni petrolifere e la conseguente riduzione dei margini di raffinazioni hanno avuto effetti pesantemente negativi sui risultati trimestrali delle major petrolifere statunitensi, che annunciano tutte utili e ricavi in calo. Non tutte però hanno deluso le aspettative e ciò si sta riflettendo sulle performance di borsa oggi. 
 
ExxonMobil chiude il trimestre con un utile netto in calo del 38% a di 2,7 miliardi di dollari, mentre l’EPS è crollato a 63 cent dagli 1,01 dollari dell’anno precedente, risultando superiore ai 58 cent attesi dagli analisti. 

La produzione di idrocarburi è scesa di circa il 3% a 3,8 milioni di barili ed i ricavi sono crollati del 13% a 58,68 miliardi di dollari.  

Anche Chevron ha chiuso il periodo con un utile in calo del 35% a 1,3 miliardi di dollari ed un EPS in flessione a 68 cent dagli 1,09 dollari dell’anno prima, ma superiore alle attese delgi analisti che indicavano un utile per azione di 37 cent.

I ricavi sino scesi del 12% a 30,1 miliardi di dollari, superiore al consensus di 29,1 miliardi.

Pertanto, al Nyse oggi viaggia in forte rialzo Chevron (+3,97%) e piange Exxon Mobil (-0,74%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Oil & Gas, il greggio pesa sui conti di Exxon Mobil