Oggi in orbita il nuovo satellite COSMO-SkyMed

(Teleborsa) – Importante missione di lancio dalla base spaziale di Kourou nella Guyana Francese, dove alle 9:54 ora italiana il vettore Soyuz di Arianespace si solleverà dalla rampa per portare in orbita cinque satelliti, tra i quali la nuova unità di seconda generazione della costellazione COSMO-SkyMed, dell’Agenzia Spaziale Italiana e del Ministero della Difesa, che si aggiunge ai quattro satelliti già operativi, costruiti Thales Alenia Space e lanciati fra il 2007 e il 2010, consentendo di applicare tecnologie radar avanzate per affinare l’osservazione del pianeta di notte e in presenza di copertura nuvolosa.

L’altro carico utile di primaria importanza è CHEOPS, il satellite scientifico dell’Agenzia Spaziale Europea per lo studio dei pianeti extrasolari che coinvolge 11 Paesi europei, con il supporto rilevante dell’Agenzia Spaziale Italiana e dell’industria e degli enti di ricerca italiani. Il telescopio di CHEOPS è stato progettato dai ricercatori dell’INAF di Padova e di Catania e realizzato dall’industria italiana con Leonardo, Thales Alenia Space e Media Lario. CHEOPS indagherà natura e caratteristiche dei circa quattromila esopianeti finora individuati, come ha spiegato Guenther Hasinger – direttore dei programmi scientifici dell’ESA. Gli altri tre piccoli satelliti portati in orbita dal vettore Soyuz sono EyeSat, ANGELS e OPS-SAT dell’ESA, che servirà a testare direttamente in orbita il software per il controllo satellitare. Prodotti dalla Francia, EyeSat avrà il compito di studiare la Via Lattea e ANGELS rappresenta l’avanguardia di una nuova costellazione di nanosatelliti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Oggi in orbita il nuovo satellite COSMO-SkyMed