OCSE, leading indicator: crescita lenta nelle economie avanzate

(Teleborsa) – Il superindice OCSE segnala una crescita lenta nelle economie avanzate, una dinamica – segnala l’ente parigino – che era stata registrata anche prima degli ultimi provvedimenti restrittivi e lockdown, decisi da vari Paesi contro la nuova ondata di contagi da Covid-19. Lo confermano gli indicatori anticipatori della congiuntura, compresi nel leading indicator, pubblicati dall’Organizzazione.

Per il mese di ottobre, il superindice che anticipa di 6-9 mesi le tendenze economiche future, si è attestato a quota 99 punti dai 98,8 di settembre. Risale anche l’indicatore dell’Eurozona a 98,3 punti dai 98,2 precedenti.

Tra i paesi membri, in Francia l’indicatore è stabile a 97,4 punti, mentre in Germania si porta a 99,9 da 99,8. In Italia, il leading indicator aumenta a 99,1 da 98,7 punti.

L’indicatore economico anticipatore del Giappone sale ancora a 99,2 da 99,1 punti, quello degli Stati Uniti a 98,8 da 98,5 punti e quello della Gran Bretagna scende, invece, a 98,9 punti da 99,4.

(Foto: © gilc | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

OCSE, leading indicator: crescita lenta nelle economie avanzate