Ocse: fondi rilancio economia sia usati per transizione energetica

(Teleborsa) – Usare parte dei fondi per il rilancio dell’economia per la transizione energetica green e abbandonare le fonti energetiche fossili.

È l’appello dell’Ocse lanciato in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente in cui si esortano in governi a utilizzare “l’opportunità” dei piani di rilancio economici post lockdown per dire addio alle fonti energetiche inquinanti.

Per l’occasione del 5 giugno, l’ente ha pubblicato uno studio secondo cui complessivamente nel 2019 i sussidi a produzione e consumo di carburanti fossili sono stati pari a 478 miliardi di dollari in 77 economie monitorate, in flessione rispetto al 2018 dato che il calo dei prezzi del greggio ha implicato minori necessità di sovvenzioni pubbliche.

Secondo l’Ocse però in 44 Paesi avanzati e emergenti i sussidi diretti e indiretti ai carburanti fossili sono saliti del 38%.

“Dispiace vedere passi indietro negli sforzi per ridurre i sussidi ai carburanti fossili”, ha affermato il segretario generale dell’Ocse Angel Gurria, citato in un comunicato.

“Si tratta di un uso inefficiente di fondi pubblici, che peggiora le emissioni di gas serra e l’inquinamento. Oggi la nostra priorità deve essere sostenere economie e società di fronte alla crisi pandemica e dovremmo cogliere questa opportunità – ha aggiunto Gurria – per riformare i sussidi e l’uso di fondi pubblici in modalità che aiutino la gente e il pianeta”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ocse: fondi rilancio economia sia usati per transizione energetica