OCSE, crescita in stand-by. Italia in peggioramento

(Teleborsa) – Nuovi segnali di raffreddamento dell’economia dei Paesi OCSE. Lo confermano gli indicatori anticipatori della congiuntura, compresi nel leading indicator, pubblicati dall’Organizzazione.

Nel mese di agosto il leading indicator dell’area si è attestato a quota 99,6 rispetto ai 99,7 della rilevazione precedente. Si contrae anche l’indicatore dell’Eurozona a quota 99,6 da 99,8.

Tra i paesi membri, in Francia scivola da 99,6 a 99,4 punti, in Germania a 99,9 da 100 punti, in Italia a 99,8 punti rispetto ai 100 del mese precedente.

L’indicatore economico anticipatore segnala una crescita stabile in Giappone (a 99,7 punti), in accelerazione negli Stati Uniti (a 100 da 99,9), in lieve rallentamento in Gran Bretagna (a 99,1 da 99,2).

OCSE, crescita in stand-by. Italia in peggioramento