Nuovo stadio Roma, arrestati Presidente Acea e vice presidente consiglio regionale Lazio

(Teleborsa) – Misure cautelari per nove persone, sei in carcere e tre ai domiciliari, accusate di corruzione nell’ambito delle procedure di realizzazione dell’impianto sportivo Tor di Valle, a Roma. 

Coinvolti nell’arresto, personaggi eccellenti come il presidente dell’Acea Luca Lanzalone e il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio Adriano Palozzi (Forza Italia).

Tra gli arrestati anche l’imprenditore Luca Parnasi e l’ex assessore regionale Michele Civita del Pd.

L’indagine coordinata dalla Procura di Roma ha rilevato un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie di reati contro la Pubblica amministrazione nell’ambito delle procedure connesse alla realizzazione del nuovo stadio della Roma.

Un’inchiesta destinata a provocare un terremoto negli ambienti politici e imprenditoriali della Capitale.

Il titolo Acea, multiservizi attiva nella gestione e nello sviluppo di reti e servizi nei settori dell’acqua, dell’energia e dell’ambiente, quotato a Piazza Affari si muove al rialzo, dopo aver trascorso la prima ora di contrattazioni in territorio negativo sul nervosismo degli investitori innescato dalla notizia dell’arresto del presidente Lanzalone. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovo stadio Roma, arrestati Presidente Acea e vice presidente consigl...