Nuovo spunto rialzista per Milano e gli altri Eurolistini

(Teleborsa) – Prosegue in frazionale rialzo la seduta finanziaria per Piazza Affari al pari delle principali Borse Europee, grazie ai segnali distensivi tra Stati Uniti e Cina sul commercio e alle speranze di nuovi trattamenti contro l’epidemia di Covid-19.

Sul mercato valutario, lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,29%. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,05%. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,31%.

Balza in alto lo spread, posizionandosi a +146 punti base, con un incremento di 3 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari allo 0,99%.

Tra i listini europei composta Francoforte, che cresce di un modesto +0,66%, performance modesta per Londra, che mostra un moderato rialzo dello 0,30%, e buoni spunti su Parigi, che mostra un ampio vantaggio dello 0,78%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,30% a 20.174 punti.

In luce sul listino milanese i comparti assicurativo (+1,03%), tecnologia (+0,93%) e bancario (+0,76%).

Tra i più negativi della lista di Piazza Affari, troviamo i comparti chimico (-0,52%) e petrolio (-0,44%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ben impostata BPER, che mostra un incremento dell’1,92%. Tonica anche Unicredit che evidenzia un bel vantaggio dell’1,47%.

In luce Moncler, con un ampio progresso dell’1,33%.

Andamento positivo per Leonardo, che avanza di un discreto +1,3%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Interpump, che continua la seduta con -1,35%.

Debole Hera, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Fiacca Banca Mediolanum, che mostra un piccolo decremento dello 0,82%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Datalogic (+2,34%), Sanlorenzo (+1,56%), Ascopiave (+1,35%) e Illimity Bank (+1,33%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su doValue, che prosegue le contrattazioni a -1,92%.

Sesa scende dell’1,23%.

Calo deciso per Carel Industries, che segna un -1,22%.

Sotto pressione Saras, con un forte ribasso dell’1,21%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovo spunto rialzista per Milano e gli altri Eurolistini