Nuovo record per interscambio Italia-Repubblica Ceca

(Teleborsa) – L’interscambio tra Italia e Repubblica Ceca gode di buona salute. 
Nel primo semestre è stata registrata una crescita del 13,7% rispetto allo stesso periodo del 2015, con un valore che supera per pochi milioni di euro i sei miliardi. La bilancia commerciale pende a favore della Repubblica Ceca per circa mezzo miliardo di euro. In concreto, le esportazioni italiane sono aumentate del 9,8%, a 2,77 miliardi di euro. Le importazioni di beni e servizi cechi in Italia sono invece in crescita di ben 17,3 punti percentuali, raggiungendo così i 3,25 miliardi.
I rapporti tra i due Paesi dimostrano grande vigore superando ampiamente la media nazionale ceca, che ha segnato nello stesso periodo +4,8% per le esportazioni e 1,5% per le importazioni.

A fare i numeri, spiega la Camera Italo-Ceca, sempre l’industria. L’export italiano è composto principalmente da macchinari e mezzi di trasporto, per un valore complessivo di 1,1 miliardi di euro (+14,9%). In questo comparto registrano un notevole aumento gli elettrodomestici, i macchinari per l’industria manifatturiera e le automobili. In crescita del 23,7% (quasi cento milioni di euro) anche i macchinari per l’industria energetica.
Il comparto dei beni di consumo per l’industria manifatturiera, tra cui abbigliamento e moda, registra un aumento del 15,2% (300 milioni di euro). In crescita, anche se moderata, i beni dell’industria chimica (+3,6%, 407,6 milioni di euro) e i beni
semilavorati (+2,9%, 706 milioni di euro).
In forte espansione il settore food, che cresce del 17,1% a 185,5 milioni di euro. Particolarmente dinamiche le importazioni di caffè (+309%, 19 milioni di euro), dolciumi, grano e pasta. Le esportazioni dei vini italiani aumentano del 5% per un valore di 20 milioni di euro.

“Lo scorso anno per la prima volta è stato raggiunto il valore di 10,5 miliardi, con un incremento annuo del 9% – ha commentato Matteo Mariani, segretario generale della Camera di Commercio Italo-Ceca –. I numeri del primo semestre sono a dir poco incoraggianti e ovviamente li accogliamo con grande soddisfazione. Da parte nostra, riscontriamo grande interesse da parte degli operatori, in diversi settori, sia per le attività di scouting commerciale sia nella ricerca di potenziali fornitori. Del resto, c’è grande affinità tra la produzione italiana e quella ceca, e questo sicuramente facilita i rapporti di medio e lungo periodo, soprattutto nel comparto della meccanica, che spesso alimenta i trend. L’economia ceca sta sostenendo dei ritmi di crescita importanti, che offrono concrete opportunità alle aziende italiane”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovo record per interscambio Italia-Repubblica Ceca